La farmacia Flaborea è posta in prossimità del bellissimo centro storico di Portogruaro.

Ha locali ampi, luminosi e travati a vista, ma c’è bisogno di una riorganizzazione sia funzionale che merceologica; di fatto alcuni ambiti al suo interno sono poco visitati  e i clienti si allineano tutti pazientemente in una unica coda verso il banco.

La gestione della farmacia coinvolge un’ intera famiglia e tutti hanno delle esigenze specifiche che devono trovare una risposta nel progetto, ma anche i vari collaboratori sono chiamati a manifestare i loro pareri.

La proposta progettuale ha dovuto quindi fare sintesi delle richieste e valorizzare lo spazio interno sopratutto nella zona vendita. Non è un progetto semplice: serve una nuova identità per una realtà consolidata.

Il “segno” che la contraddistingue sono le 2 maggiori pareti espositive centrali. Sono archi di cerchio contrapposti che creano un ideale abbraccio verso il cliente. Queste danno un’anima alla nuova farmacia Flaborea.

Di conseguenza si imposta il posizionamento dei vari banchi ed il nuovo retro; il tutto viene completato con la rinnovata zona servizi e con una postazione make-up completa.

Ottenuta l’approvazione del progetto bisognava passare alla realizzazione pratica coordinando le imprese e le varie forniture. Il lavoro era solo agli inizi, il tempo poco e la pausa di agosto si avvicinava.

Un’ottima programmazione, serietà e competenza hanno reso possibile la realizzazione completa di questa farmacia in solo 3 settimane; qualcuno ha lavorato di notte, qualcun’altro il giorno di ferragosto…

Il pavimento grigio in gress porcellanato a grande formato diventa la nuova base per le murature e per l’arredo prevalentemente bianco. L’illuminazione, sapientemente studiata, utilizza sorgenti a led costruite ad hoc per le particolari esigenze espositive di questa farmacia.  La nuova comunicazione interna ed il nuovo logo danno il tocco finale all’opera.

L’accoglienza e l’ascolto dei bisogni del cliente è la caratteristica principale di tutti i professionisti che lavorano in questa farmacia.

Penso che lo spazio accogliente che è stato creato attorno a queste persone non faccia altro che esaltare ed assecondare questa loro peculiarità: questa ritengo sia la chiave di lettura più giusta per questo progetto STAFF3!

Grazie al dott. Loris e alla sig.ra Rita

grazie a Federico ed Anna

 

 

Arch. Antonio Furlan