Attraverso l’utilizzo di nuovi modelli di gestione fornire valore aggiunto alla farmacia del futuro.

Martedi 11 giugno 2019 dalle ore 12:30 presso la sede di Federfarma Salerno


Di fronte a una nuova fase di radicale trasformazione del sistemadelle farmacie italiane, fattori quali competitività, professionalità, specializzazione saranno sempre più elementi sostanziali nella politica gestionale della farmacia e quindi la categoria dei farmacisti dovrà aggiornare ed adeguare le proprie competenze e la propria professionalità. Superata l’incertezza degli anni passati, il farmacista proiettato nel futuro, dovrà organizzarsi attraverso l’approfondimento della conoscenza di nuovi strumenti che gli permettano di programmare il lavoro per raggiungere gli obiettivi preposti e poter controllare i risultati in maniera sistematica e continuativa.

Il corso ha la finalità di spiegare, illustrare e far apprendere, nuovi strumenti, nuove conoscenze, metodi di analisi e di lavoro che si rendono indispensabili per affrontare il settore ed i nuovi scenari correlati. I farmacisti dovranno essere sempre più in grado di poter valutare, sotto diversi punti di vista, le novità e l’evoluzione delle esigenze di salute e benessere della società, nonché considerare la sostenibilità economica della propria attività.

Nel merito il corso intende illustrare un metodo di analisi dello stato di salute della propria farmacia, utilizzabile anche in chiave prospettica sulla fattibilità e sulle conseguenze di determinate scelte strategiche, per un’approfondita riesamina dei principali indicatori della buona gestione della farmacia. Oggi più che mai la professione di Farmacista richiede di disporre di competenze non più solo tecnico-professionali, ma anche di tipo trasversale: tra queste assumono estrema importanza la comprensione dei numeri espressi dalla gestione della farmacia, la conoscenza e le potenzialità del bacino d’utenza, una corretta politica assortimentale e di layout del punto vendita.

Obiettivi formativi

Il corso intende qualificare le competenze del farmacista per gettare le basi all’implementazione dei servizi individuati dal D.Lgs. n° 153/09, soprattutto nella programmazione strategica di attività volte al miglioramento del sevizio al cittadino, alla razionalizzazione del lavoro interno alla farmacia e alle conseguenze derivanti dall’erogazione di servizi sanitari innovativi. A tale scopo è necessario che il farmacista acquisisca conoscenze su indicatori di performance che correlino le varie dimensioni della sua attività: dalla pianificazione degli acquisti a come gestire il magazzino sulla base delle esigenze del cliente; dalla predisposizione del budget alla gestione delle responsabilità del gruppo di lavoro; dalla valutazione economica dei servizi innovativi alla soddisfazione e fidelizzazione del cliente. L’obiettivo è quello di fornire conoscenze, strumenti e metodi per un’ottimale gestione generale della farmacia, formando i farmacisti in modo da renderli maggiormente consapevoli di tutti gli elementi da monitorare per il miglioramento della gestione della farmacia integrata con il servizio all’utenza. Un ulteriore obiettivo è che ciascun partecipante al corso, infine, rifletta sulle aree di miglioramento della propria farmacia, confrontandosi con i colleghi e con i docenti in modo da individuare i punti più critici e mettere in atto un piano di miglioramento sulla base dei nuovi approcci appresi.


Programma incontro:

– La situazione e gli scenari del settore della distribuzione del farmaco

– La gestione del personale: quando è un costo e quando è un valore

– Come progettare una moderna customer experience

– Presentazione di un’analisi di mercato svolta sui clienti delle Farmacie

– Scenari e trend evolutivi nel Mercato della Farmacia

– Il nuovo ruolo del p.v. farmacia e lo sviluppo manageriale del farmacista

– Elementi base di store management

– Tecniche evolutive di Visual Merchandising e Comunicazione in store

– La gestione dell’assortimento e la dimensione commerciale della farmacia

E’ PREVISTO UN PICCOLO BUFFET PRIMA DELL’INIZIO DEL CORSO